info@logicaecontrollo.com

+39 0141 769085

  • chi ha creato dio wikipedia

    Commenti disabilitati su chi ha creato dio wikipedia Non categorizzato

    «Se esiste qualcosa di eterno ed immobile separabile dalla materia, è evidente che la conoscenza di esso concerne una scienza teoretica che non è la fisica né la matematica, ma di una scienza superiore, la teologia. [24] Queste affermazioni precedevano la presentazione formale del concetto di Trinità di Tertulliano all'inizio del III secolo. [Nota 2], Dal II secolo in poi, i credi occidentali iniziavano con l'affermazione delle fede in "Dio Padre (Onnipotente)" ed il riferimento primario di questa frase era a "Dio nella Sua capacità di Padre e Creatore dell'universo". Il mio quindicesimo nome è Avanemna, l'inconquistabile. ", Tertulliano discusse anche di come lo Spirito Santo proceda dal Padre e dal Figlio. [38] Anche Berkhof inizia con autoesistenza, ma prosegue con immutabilità; infinità, che implica perfezione eternità e onnipresenza; unità. Lungi dal prospettare la minima teoria e neppure la più elementare generalizzazione, ci contentiamo della constatazione empirica: quest'oggetto esce dall'ordinario. [20], Le prime credenze cristiane di Dio (antecedenti alla scrittura dei vangeli) si riflettono nella dichiarazione di Paolo di Tarso in 1 Corinzi 8:5-6, lettera scritta verso gli anni 53-54, cioè circa vent'anni dopo la crocifissione di Gesù:[4], Oltre ad affermare che c'è un solo Dio, la dichiarazione di Paolo (che probabilmente si basa su confessioni pre-paoline) comprende una serie di altri elementi significativi: distingue la fede cristiana dallo sfondo ebraico del tempo, facendo riferimento a Gesù e al Padre quasi nello stesso rigo, e conferendo a Gesù il titolo d'onore divino "Signore", chiamandolo inoltre Cristo. Se Dio ha creato l'universo, chi ha creato gli altri universi? Per il cristianesimo, Dio si è infatti disvelato progressivamente agli uomini: prima nell'esperienza di Israele e quindi nella venuta di Gesù che, incarnato, morto e risorto, ha donato agli uomini lo Spirito Santo come promessa di vita eterna[Nota 5]. Dedicato a tutte le persone che amano la BELLISSIMA TERRA di CALABRIA. [3], Tradizionalmente, alcuni teologi come l'olandese Louis Berkhof (1873–1957) distinguono tra gli attributi comunicabili (quelli che anche gli esseri umani possono avere) e gli attributi incomunicabili (quelli che appartengono solo a Dio). [108] Tuttavia, una precisa visione rappresentativa della teologia trinitaria protestante in materia di "Dio Padre" è più difficile da illustrare, vista la natura varia e meno centralizzata delle numerose chiese protestanti.[108]. Si viene a definire la dottrina trinitaria, una delle dottrine che separa il cristianesimo dalla religione biblica da cui è derivato. ?Ma se Adamo ed Eva sono stati primi due esseri umani, allora sono i nostri bis, bis, bis.. «Il primo motore dunque è un essere necessariamente esistente e in quanto la sua esistenza è necessaria si identifica col Bene, e sotto tale profilo è principio assoluto. Neque confundentes personas, neque substantiam separantes. [90][91], Nella corrente principale del cristianesimo, lo Spirito Santo è una delle tre persone divine della Santissima Trinità che compongono la singola sostanza (οὐσία Ousia)[Nota 10][92] di Dio, cioè lo Spirito è considerato che agisca di concerto con Dio Padre e Dio il Figlio (Gesù), condividendone un'unica natura essenziale. Ma Dio è appunto in tale stato!». [41] Ciò nonostante il Regno di Dio (con equivalente di Matteo "Regno dei Cieli") è una frase prominente nei Vangeli Sinottici (apparendo 75 volte), e vi è un accordo quasi unanime tra gli studiosi che essa rappresenti un elemento chiave degli insegnamenti di Gesù. [18][19] Le denominazioni non trinitarie definiscono il Padre, il Figlio e o Spirito Santo in vari altri modi. A un estremo, prevale l'enfasi sulla trascendenza di Dio, che è 'sopra' l'universo e richiede alle persone di seguire i comandamenti e vivere una vita più elevata, conforme al progetto divino. Non ci sono tre (entità) non create e nemmeno tre Incomprensibilità, ma un(a entità) non creata ed un Incomprensibilità. "[16][17] I trinitari, che formano la stragrande maggioranza dei cristiani, affermano tale concetto come un postulato basilare della propria fede. Dio chi l†ha creato? [62], Il XX secolo ha visto una maggiore attenzione teologica alla dottrina della Trinità, in parte dovuta all'impegno di Karl Barth nella sua opera in quattordici volumi, Kirchliche Dogmatik (Dogmatica Ecclesiale). Il mio terzo nome è Ava-tainyō, il Forte che tutto pervade. [19] Egli affermava di credere in una particolare divinità, figlia degli dèi tradizionali, che indicava come dáimōn: uno spirito-guida senza il quale ogni presunzione di sapere è vana. Nel cercare di capire perché Dio ha creato Satana, sapendo che si sarebbe ribellato, dovremmo anche considerare i seguenti fatti: 1) Lucifero era stato Nel II secolo Ireneo affrontò il tema e commentò alcuni attributi, per esempio nel suo Adversus haereses (Libro IV, Capitolo 19, in ingl.) [8] Nel XIII secolo Tommaso d'Aquino si concentrò su una lista più corta di soli otto attributi, cioè: semplicità, perfezione, bontà, incomprensibilità, onnipresenza, immutabilità, eternità e unicità. [94], La sacralità dello Spirito Santo è affermata in tutti e tre i Vangeli Sinottici (Matteo 12:30-32, Marco 3:28-30 e Luca 12:8-10) che proclamano la blasfemia contro lo Spirito Santo il "peccato imperdonabile". Qui passus est pro salute nostra: descendit ad inferos: tertia die resurrexit a mortuis. Similiter omnipotens Pater, omnipotens Filius, omnipotens [et] Spiritus Sanctus. E di nuovo verrà, nella gloria, per giudicare i vivi e i morti, e il suo regno non avrà fine. [85], La Definizione di Calcedonia del 451, accettata dalla maggioranza dei cristiani, sostiene che Gesù è Dio incarnato e "vero Dio e vero uomo" (o pienamente divino e pienamente umano). L'azione dello Spirito Santo è vista come una parte essenziale della conduzione della persona alla fede cristiana. Indubbiamente Dio ha lasciato tracce del suo essere trinitario nell'opera della creazione e nella sua rivelazione lungo il corso dell'Antico Testamento. Il Padre eterno, il Figlio eterno e lo Spirito Santo eterno. Con Söderblom, è il caso di trovare la meraviglia all'inizio non solo della filosofia, ma anche della religione. [68], La nozione del Dio paterno, Dio come Padre, si estende da Gesù ai suoi discepoli e a tutta la Chiesa, come si evince dalle suppliche che Gesù presenta al Padre per conto dei suoi seguaci alla fine del Discorso di congedo, la notte prima della sua crocifissione. [22] In Giovanni 14:26 anche Gesù si riferisce allo "Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome". [34] Tuttavia, i riferimenti generali al nome di Dio possono espandersi ad altre forme speciali, che esprimono i Suoi molteplici attributi. "[18][55] Cristo che riceve "autorità e coeguale divinità" viene citato in Matteo 28:18: "Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra" come anche in Giovanni 3:35, 13:3, 17:1. CHI HA CREATO DIO, INIZIA DA QUI.. Prima di iniziare il nostro racconto, pongo alcune domande interessanti, capaci di attivare la curiosità e l’interesse del lettore. [112], Alcune tradizioni cristiane rifiutano la dottrina della Trinità e sono chiamate nontrinitarie o antitrinitarie. Così è il Padre, così il Figlio e così lo Spirito Santo. [23], Per la fine del I secolo, Clemente da Roma aveva ripetutamente fatto riferimento al Padre, Figlio e Spirito Santo e connesso il Padre con la creazione, affermando in 1 Clemente 19:2: "Fissiamo fermamente lo sguardo sul Padre e Creatore di tutto il mondo". [10] Il teologo e vescovo anglicano Ian Ramsey (1915–1972) asseriva che ce ne sono tre di gruppi e alcuni attributi come semplicità e perfezione hanno una dinamica logica differente da attributi del tipo bontà infinita, poiché ci sono forme relative di quest'ultima, ma non della prima. [58] La teologia infine raggiunse la sua forma classica negli scritti di Tommaso d'Aquino nel XIII secolo. Il Figlio è eternamente generato da Dio Padre e lo Spirito eternamente procede dal Padre. Sicut non tres increati, nec tres immensi, sed unus increatus, et unus immensus. Non è un'invenzione umana, ma ha origine divina ed è basata su rivelazione divina. [93][94] Nell'ambito della teologia trinitaria, lo Spirito Santo viene usualmente citato come "Terza Persona" di un Dio Trino — col Padre come Prima Persona e il Figlio come Seconda Persona. Come totalmente Dio, egli sconfisse la morte e risorse alla vita. E non ci sono tre Signori, ma un Signore. [72][Nota 8], I trinitari credono che Dio Padre non sia panteistico, in quanto non viene visto come identico all'universo, ma esiste fuori della creazione, come suo Creatore. Esistono tuttavia anche oggi in ambito cristiano gruppi religiosi e confessioni che non ammettono la trinità delle persone o l'unicità di Dio. Siccome nel cristianesimo coesistono diversi gruppi, idee e pratiche, la relazione con il divino assume comunque caratteristiche e proprietà differenti a seconda dei casi. Il mio diciottesimo nome è Baēšazayā, colui che risana o dona buona salute. Nel Nuovo Testamento Theos, Kurios e Pateras (πατέρας, cioè "Padre" in greco) sono i nomi essenziali. I bambini sono intelligenti, intuitivi, assetati di verità e conoscenza. Nel libro X delle Leggi tenta di articolare una prova dell'esistenza di Dio partendo dal movimento e dall'anima, e difende in modo preciso l'idea di una provvidenza divina rispetto al mondo umano. [8] Altre formulazioni includono la lista del 1251 del Concilio Lateranense IV che fu poi adottata dal Concilio Vaticano I nel 1870 e dal Catechismo Minore di Westminster nel XVII secolo. Risposta: L’ateo Bertrand Russell scrisse nel suo libro Perché non sono cristiano che se fosse vero che tutte le cose hanno bisogno di una causa, allora ne avrebbe bisogno anche Dio. [48], Un certo numero di passi evangelici mettono in guardia contro il peccato e suggeriscono un percorso di rettitudine al fine di evitare il giudizio di Dio. [97] Negli scritti di Giovanni evangelista, vengono usati tre termini separati, cioè Spirito Santo, Spirito di Verità e Paracleto. Egli salì al cielo; Egli si sedette alla destra del Padre, Dio Onnipotente; da dove verrà a giudicare i vivi ed i morti. [49] Per esempio, il Discorso della Montagna in Matteo 5:22-26 insegna l'astensione dal peccato e la Parabole del Regno (Matteo 13:49-50) affermano che al momento del giudizio gli angeli "verranno e separeranno i malvagi dai giusti e li getteranno nella fornace del fuoco". Increatus Pater, increatus Filius, increatus [et] Spiritus Sanctus. La sintesi delle Chiese cristiane è quella di un Dio Uno e Trino, un solo Dio e tre persone distinte (Padre, Figlio e Spirito Santo): tale articolo di fede, definisce Dio come Trinità, insieme alla incarnazione, passione, morte e resurrezione di Gesù sono i misteri fondamentali delle fedi cattolica, protestanti ed ortodosse. L’astrofisico Robert Jastrow, definitosi agnostico, dichiarò, “Il seme di ogni cosa che è accaduta nell’Universo fu piantato in quel primo istante; ogni stella, ogni pianeta e ogni creatura vivente nell’Universo venne all’esistenza come il risultato di eventi che furono messi in moto nel momento dell’esplosione cosmica. Che soffrì per la nostra salvezza; discese agli inferi; risuscitò il terzo giorno dalla morte; Quindi analizza una serie di attributi intellettuali: conoscenza-onniscienza; sapienza; veracità e poi gli attributi morali di bontà (inclusi amore, grazia, misericordia e pazienza); santità e giustizia prima di considerare per ultima la Sua sovranità. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 23 feb 2021 alle 12:58. [Nota 7]. Per i cristiani trinitari (che includono i cattolici, gli ortodossi, le Chiese orientali e la maggior parte delle denominazioni protestanti), Dio Padre non è affatto un dio separato dal Figlio (di cui Gesù è l'incarnazione) e dallo Spirito Santo, le altre ipostasi della Divinità cristiana. Aeternus Pater, aeternus Filius, aeternus [et] Spiritus Sanctus. Ma la Divinità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo è tutta una: la gloria uguale e la maestà co-eterna. [13] Verso l'anno 200, Tertulliano formulò una versione della dottrina della Trinità che affermava chiaramente la divinità di Gesù e si avvicinava molto alla successiva forma definitiva prodotta dal Concilio Ecumenico del 381. Dio non può essere stato creato perché se lo fosse ci sarebbe il problema di chi ha creato colui che ha creato Dio. [9], Nell'VIII secolo, Giovanni Damasceno elencò diciotto attributi di Dio nel suo La fede ortodossa (Libro 1, Capitolo 8). Sull'oggetto della religione quindi si potrà dire anzitutto questo: è qualche cosa di diverso, che sorprende. [46] Una quantità di passi neotestamentari (per esempio, Giovanni 5:22 e Atti 10:42) e successive affermazioni di fede indicano che il compito di giudicare è assegnato a Gesù. I Greci si posero anche il problema dell'esistenza di Dio. Quando diciamo che ogni effetto ha una causa, ci riferiamo all’universo fisico. [35] Tuttavia altri come Donald Macleod sostengono che tutte le classificazioni offerte sono artificiali e senza basi. [24] A causa di ciò, la Trinità è al di là della ragione e può essere conosciuta solo per rivelazione. Nel Credo niceno-costantinopolitano si professa un solo Dio, onnipotente, creatore dell'universo e di ogni cosa. Egli suddivideva le scienze in tre rami: Secondo Aristotele solo il divino è vero essendo «fisso e immutabile»; l'essere vero, come già in Parmenide e Platone, è ciò che è «necessario», perfetto, quindi stabile, non soggetto a mutamenti di nessun genere. Dio ci ha creato gratis è una miniserie televisiva italiana basata sul libro omonimo di Marcello D'Orta. [76][77] Teologicamente, questi sono attribuzioni differenti: Messia si riferisce alla sua realizzazione delle attese profezie dell'Antico Testamento, mentre Figlio di Dio si riferisce ad una relazione paterna. afferma: "La Sua grandezza non manca di nulla, ma contiene tutte le cose". anche Roberto Cipriani, «Ma la verità è diversa, o cittadini: unicamente sapiente è il Dio; e questo egli volle significare nel suo, Postilla conclusiva non scientifica alle briciole di filosofia, La religione greca di epoca arcaica e classica, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Dio&oldid=118846962, P3847 multipla letta da Wikidata senza qualificatore, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Nelle lingue di origine latina come l'italiano (, Nelle lingue di origine germanica come l'inglese (, Nella lingua greca, antica e moderna, il termine è, Nell'ambito della letteratura religiosa ebraica i nomi con cui viene indicato Dio sono: il già citato, Nell'ambito della letteratura religiosa arabo musulmana il nome di Dio è, Nella cultura religiosa sanscrita, fonte del, Nella cultura religiosa iranica preislamica il termine utilizzato è l'. Altri gruppi includono il Pentecostalismo Unitario, i cristadelfiani, i cristiani scientisti ed i membri della Nuova Chiesa (o swedenborghiani, dal presunto fondatore Emanuel Swedenborg). [37], La caratterizzazione cristiana del rapporto tra Dio e l'umanità riguarda la nozione della "Regalità di Dio", le cui origini risalgono all'Antico Testamento (Bibbia ebraica), e può essere vista come una conseguenza della creazione del mondo da parte di Dio. Numerosi filosofi si occuparono, più o meno indirettamente, della questione. I primi due, avendo corpi fisici e, sebbene perfetti, materiali, si uniscono con lo Spirito non in sostanza ma in volontà e proposito, essendo inoltre onniscienti, onnipotenti e infinitamente buoni. It is commonly thought that the term derived from a root ʾyl or ʾwl, meaning “to be powerful” (cf. Fides autem catholica haec est: ut unum Deum in Trinitate, et Trinitatem in unitate veneremur. Scrive il primo : “ La nostra ragione cerca una … [46] Il ruolo rappresentato da Gesù nel giudizio di Dio viene enfatizzato nelle confessioni di fede più usate, col Credo niceno che afferma che Gesù "siede alla destra del Padre. [31][32] In Apocalisse 3:12 coloro che portano il nome di Dio sono destinati al Paradiso. Il mio quattordicesimo nome è Vīdhvaēštvō, colui in cui non c'è danno. [83] La dichiarazione del credo niceno che "fu crocifisso per noi" riflette questa fede basilare. [113] Tali gruppi differiscono tra loro in base alle rispettive vedute, descrivendo Gesù come essere divino secondo solo a Dio Padre, come Yahweh dell'Antico Testamento in forma umana, Dio (ma non eternamente Dio), profeta, e semplicemente un santo/santone. [7] Oggi alcuni degli attributi associati a Dio continuano ad esser basati sulla Bibbia – per esempio il Padre nostro afferma che il Padre è nei Cieli – mentre altri attributi derivano dal ragionamento teologico. [80] Il resoconto biblico del ministero di Gesù include: il suo battesimo, i miracoli, i sermoni, gli insegnamenti e le guarigioni. [81] La credenza cristiana fondamentale è che, mediante la morte e risurrezione di Gesù, gli esseri umani peccatori possono riconciliarsi con Dio e quindi ricevere salvezza e la promessa di vita eterna. Wikipedia (pronuncia: vedi sotto) è un'enciclopedia online a contenuto libero, collaborativa, multilingue e gratuita, nata nel 2001, sostenuta e ospitata dalla Wikimedia Foundation, un'organizzazione non a scopo di lucro statunitense. [63][64], L'emergere della teologia trinitaria di Dio Padre nel primo cristianesimo si basava su due idee fondamentali: in primo luogo l'identità condivisa dello Yahweh del Antico Testamento e il Dio di Gesù nel Nuovo Testamento, quindi l'autodistinzione e allo stesso tempo l'unità tra Gesù e il Padre. [65][68] Ciò si manifesta nel Padre nostro che combina le necessità terrene del pane quotidiano con il concetto reciproco del perdono. Il mio sesto nome è Xratuš, intelletto e divina saggezza. The etymology of the word is obscure. DeA 20:27-28 Vangelo secondo Giovanni 17,21-23 (, Dal Libro di Mormon 3 Nefi cap 11 versetto 27, Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (San Pietroburgo), i sermoni, gli insegnamenti e le guarigioni, "Parte prima, Sezione seconda, Capitolo primo", "Dimming the Pauline Spotlight; Jubilee Fruits", "Il Mistero della Trinità nel Cristianesimo", https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Dio_(cristianesimo)&oldid=118291348, Voci con modulo citazione e parametro pagine, Voci con modulo citazione e parametro coautori, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Queste variavano nei dettagli, ma tradizionalmente gli attributi si dividevano in due gruppi, quelli basati sulla negazione (Dio è impassibile) e quelli positivamente basati sulla eminenza (Dio è infinitamente buono). dicendo: "L'ho glorificato e lo glorificherò ancora" riferendosi al Battesimo e alla crocifissione di Gesù. [42][43], Ebrei 12:23 fa riferimento a "Dio giudice di tutti" e la nozione che tutti gli esseri umani saranno alla fine giudicati è un elemento essenziale degli insegnamenti cristiani. Unus autem non conversione divinitatis in carnem, sed assumptione humanitatis in Deum. Inoltre sappiamo che un tempo l’universo non esisteva ( Genesi 1:1, 2 ). [98], Rispecchiando l'Annunciazione in Luca 1:35, il primo Credo apostolico afferma che Gesù fu "concepito dallo Spirito Santa". La regia è di Angelo Antonucci ed è stato trasmesso per la prima volta nel 1998 su Canale 5. [82] La fede nella natura redentrice della morte di Gesù precede le lettere paoline e risale ai primi tempi del cristianesimo e della chiesa di Gerusalemme. [7] Ireneo basò i suoi attributi su tre fonti: le Scritture, il misticismo prevalente e la pietà popolare. Inoltre è necessario per la salvezza eterna che egli creda anche con fede l'incarnazione del nostro Signore Gesù Cristo. Dio è l'Essere eterno che ha creato e conserva il mondo. E quelli che avranno operato bene entreranno nella vita eterna, e quelli che avranno operato male nel fuoco eterno. Questa volta la #rispostalvolo l'ho preparata con due - anzi 3 - ospiti speciali: Nathan, Joseph e Jonathan. Questa è la fede cattolica; per la quale, a meno che un uomo la creda con fedeltà e saldezza, egli non può essere salvato. [7] Nell'VIII secolo, Giovanni Damasceno elencava diciotto attributi che rimangono tuttora in gran parte accettati. Nella fenomenologia della religione viene individuato un'origine condivisa di tali significati, .mw-parser-output .chiarimento{background:#ffeaea;color:#444444}.mw-parser-output .chiarimento-apice{color:red}collocabile nella comune esperienza del sacro e della straordinarietà della sua potenza[senza fonte]. [46][47] Giovanni 5:22 afferma che "il Padre infatti non giudica nessuno ma ha rimesso ogni giudizio al Figlio". Tuttavia, esiste una differenza, in quanto nella teologia Dio Padre è l'emanazione eterna del Figlio (genera il Figlio in una filiazione eterna) e dello Spirito Santo (da un'eterna processione del Padre e del Figlio) e Colui che esala lo Spirito Santo con e attraverso il Figlio, ma la Chiesa Ortodossa ritiene che lo Spirito proceda dal solo Padre. Gli oggetti e le persone investiti di potenza hanno una natura specifica, quella che noi chiamiamo sacra.». Oggi parliamo di un concetto cardine: l'evoluzione, la nostra evoluzione, tutto ha il suo significato nel concetto di evoluzione. [24] Per la metà del II secolo, nel suo Adversus haereses ("Contro le eresie"), Ireneo di Lione aveva enfatizzato (cfr. Perché c'è una Persona del Padre, una Persona del Figlio ed una dello Spirito Santo. Ma Dio è Spirito, il suo regno è al di fuori di quello fisico perciò Egli Questi Esseri sono dotati di prescienza e sapienza infinite, hanno instaurato le leggi morali, spesso anche rituali del clan, durante la loro breve dimora sulla terra; sovrintendono all'osservanza delle leggi, e fulminano con la folgore chi le viola.», «Una delle maggiori conquiste dell'attuale ricerca storico-religiosa va senz'altro considerata la dimostrazione che quasi tutti i popoli, quelli senza scrittura e quelli civilizzati, hanno una fede in Dio. Chi è Satana? “Sia gli angeli, sia gli arcangeli, sia i troni, sia le dominazioni, sono stati fondati e creati da colui che è Dio al di sopra di tutte le cose per mezzo del suo Verbo”. Da dov’è venuto Dio?" Domanda: "Chi ha creato Dio? [8], Due attributi di Dio che lo pongono al di sopra del mondo, tuttavia riconoscendo il Suo coinvolgimento nel mondo, sono trascendenza e immanenza. Il Credo però prosegue dichiarando che Gesù Cristo è "Dio da Dio, luce da luce, Dio vero da Dio vero", che è consustanziale a Dio, che al tempo stesso possiede la natura umana, e che anche lo Spirito Santo è Dio.

    Dolore Al Tallone Sinistro, Passeggiata In Montagna Vicino Roma, Arese Il Centro Chiuso, Marta Abatantuono Instagram, Hotel Rio Vasto, Lingua Inglese 2 Unito Mediazione Linguistica,